Racconti di Gusto | Ristorante Patty da Diego [Riccione - RN]

09/08/2017

Sospeso tra il sogno e la fiaba, il Ristorante Patty è un’oasi di eleganza a Riccione.
Un ristorante che profuma di glamour, grazie alla raffinatezza e al chiarore dei suoi arredi, e che al sapore sa di autenticità, portando sulla tavola il gusto pieno dei tesori del mare.
 

Mangiare al Ristorante Patty è più di un semplice pasto: è un’esperienza piena, in equilibrio tra piacere, relax e sapore.

 

A bordo spiaggia o nella sala interna, al Ristorante Patty si può guardare il mare, respirare la brezza…e lasciarsi coccolare.

 

Da Diego, il titolare, da tutto il suo staff, attento e sorridente, e soprattutto dalle mani dello Chef, Gadalla Khaled, che in ogni piatto racchiude tutta la passione per la cucina e la voglia di lasciare nei clienti un ricordo indelebile.

 

Arriviamo al Ristorante da Patty in un assolato sabato a pranzo e ci accomodiamo a bordo spiaggia: arredo e tovagliato bianco, qualche tocco di blu, tende che svolazzano mosse dalla brezza, e sembra di essere subito in vacanza.

 

Il pane è fatto in casa – e si sente – e scegliamo di pasteggiare con un Trebbiano della cantina romagnola “La Pistona”, che si rivelerà una scelta molto azzeccata.

 

Iniziamo il nostro percorso degustazione con uno dei cavalli di battaglia del Ristorante Patty: il crudo di pesce. Un trionfo di colori, prodotti preziosi, dove la freschezza e il gusto naturale sono la sfida da vincere. Ostriche (tra cui una Belon 0000), gamberi viola di Mazzara, piccoli gamberi grigi, scampi e deliziose boulon cotte e marinate con spezie (così ricche di sapore non le avevamo mai mangiate…consigliatissime).
 

Guardate l’immagine…nessuna parola può rendere giustizia al piacere che si prova ad assaporare queste prelibatezze.

  

Continuiamo il nostro Racconto sulla via del crudo: ci aspettano due tartare, una di salmone selvaggio e una di tonno rosso rigorosamente di Mazzara. Un bis delicato, fresco, perfetto per deliziare il palato in una calda giornata di mare. Le tartare sono condite appena, impreziosite da pochi ingredienti: ancora una volta, l’obiettivo è valorizzare la materia prima e sentire al palato il sapore vero del mare. Senza filtri.

 

 

La carrellata di antipasti continua, con un’insalata di crostacei con salsa tzatziki rivisitata. Una crema fatta di yogurt, aneto e un tocco di limone (niente aglio!) lambisce uno scampo pregiato e carnoso.


Il mix è fresco e appetitoso!

  

Arriva al tavolo un esperimento fuori menu: un mantecato di baccalà, su crema di radicchio e noci.

“Baccalà mantecato, radicchio e noci in estate?” direte voi?

Ebbene sì: questo piatto è la prova di come un sapore possa trasformarsi in una sensazione.


Il radicchio, vellutato e amaro, al palato diventa fresco, quasi freddo, rivoluzionando il piatto che improvvisamente risulta estivo e perfetto per tutte le stagioni.
 

Un piatto eccellente: speriamo entri presto in carta!

  

E ora arriva il bello. Ce lo anticipano tutti: Diego, i camerieri, le facce ammiccanti degli altri ospiti.

Ci stanno per servire il protagonista del menu del Ristorante Patty: il celebre tortino di ricotta di pecora di San Patrignano con polpa di crostacei e fragole. “Crea dipendenza”, ci dicono.

Ed è vero.

Alla vista sembra un semifreddo alla frutta: al sapore ti travolge di sorpresa.

Inaspettato il calore del tortino di crostacei e la sua consistenza compatta, densa, intensa e avvolgente.

La ricotta è ricca, la polpa di crostacei è corposa, la bisque è sensuale e le fragole rinfrescano il palato.


Un piatto elegante, equilibrato e molto chic.

Un grande must, che va assolutamente assaggiato.

  

Terminiamo il lungo percorso di antipasti con un assaggio di calamari dell’Adriatico ripieni al forno, con curcuma e semi di lino.

Goloso il gioco di consistenze: tenero il calamaro, croccantissima la panatura. Una specialità di pesce regionale – ringiovanita con un tocco esotico – dove la Romagna è decisamente imbattibile.

 

A proposito di specialità del luogo: avete mai assaggiato i mitici passatelli?

Una pasta che da tradizione si mangia in brodo, ma che i ristoranti più gourmet della Riviera hanno iniziato a proporre asciutta, meglio se abbinata con pesce e molluschi.
 

Ed ecco, quindi, i passatelli gamberi, vongole e bottarga.


Una proposta dall’anima km 0: un tipico piatto della tradizione, che racchiude al suo interno i sapori più autentici del mare e della Romagna.

 

Chiudiamo con 2 cannoli siciliani che, come dice Diego “come li facciamo noi, non li fa nessuno…”.

E in effetti, sono strepitosi: freschi, ricchi, intensi, ma semplici. Perché la bellezza non ha bisogno di sovrastrutture.

 

Pura passione. Niente compromessi. Ecco la lezione del Ristorante Patty da Diego, a Riccione.
 

Il motivo in più per tornare?

La sera, ci racconta Diego, qua c’è un’atmosfera magica: tavoli sulla sabbia e luci soffuse delle candele sono la cornice ideale per trascorrere una serata unica.
 

Ristorante Patty da Diego 
Passeggiata Goethe, 28 - 47838 - Riccione (RN)

Articolo realizzato da: OFFICINATESTI.com

Condividi su Facebook
Condividi su Twitter
Please reload

Post in evidenza

Racconti di Gusto | Ristorante Roux [Milano]

23/06/2019

1/10
Please reload

Post recenti
Please reload

  • Facebooklogo2
  • instagram-Logo-PNG-Transparent-Background-download

​© 2011 A Cena con Noi - info@acenaconnoi.it - Webmaster e contenuti: Officinatesti.com