Sandwich di triglia con crema di melanzane, brodetto allo zafferano e pomodoro bruciato

Chef: Giorgio Rattini - Owner: Mirko De Rosa & Valentino Pittau

Ingredienti

dosi per 4 persone:

  • 4 triglie (200/250 gr l'una)

  • 100 gr ricotta di bufala fresca

  • 200 gr pomodori secchi;

  • 50 gr basilico;

  • 1 spicchio d'aglio;

  • 4 melanzane di media grandezza;

  • Zafferano q.b.

  • Sale q.b.

  • Olio q.b.

Tempo di preparazione: 35 minuti circa

Difficoltà: media

La ricetta di: Brutti di Mare

Per le triglie:

- Sfilettate le triglie aprendole a libro, lasciando la pinna intatta e usando le lische per preparare un brodo ridotto da usare come salsa aromatizzata allo zafferano.
- Unite, quindi, la ricotta insieme ad una parte dei pomodori secchi tritati e con parte del basilico fresco. 
- Una volta ottenuta la giusta consistenza, usate la ricotta per farcire la triglia come se fosse un sandwich.

Per la crema di melanzane:

- Sbucciate le melanzane tagliandole quindi a cubetti, che dovranno essere fritti.
- Nel frattempo fate soffriggere il basilico insieme all'aglio, aggiungete le melanzane, quindi unite tutto in un thermomix (miscelatore) da cucina creando una crema di melanzane liscia e profumata.

Realizzazione del piatto:

- Mettete in forno i pomodori secchi non utilizzati, bruciacchiandoli in superficie.
- Rosolate leggermente la triglia in padella a fuoco basso e servitela con la crema di melanzane calda, il suo brodo ridotto allo zafferano ed i pomodori secchi.

VUOI ASSAGGIARE SUBITO IL PIATTO?

''

Competenza, qualità e ascolto del cliente: sono gli elementi alla base della filosofia dei Brutti di Mare.

Mirco De Rosa & Valentino Pittau

''

Owner Mirco De Rosa & Valentino Pittau

Mirko, Valentino, come nasce la vostra passione per la cucina?

Tutto si basa sulle nostre origini: sia quelle di Mirko, di Gallipoli, che ha deciso di trasferirsi a Milano per realizzare i propri sogni, legati al mondo della ristorazione, regalando a questa città parte dei sapori che fin dall'infanzia respirava, che di Valentino, barman di Sant'Antioco, connesso a doppio filo ai piaceri della buona tavola marinara.

Qual è la filosofia del Ristorante Brutti di Mare?

Competenza, qualità e ascolto del cliente: sono gli elementi alla base della filosofia dei Brutti di Mare. Il nostro obiettivo è portare i commensali, con semplicità, ad avere cultura dei frutti di mare, della cucina di pesce e a riscoprire le tradizioni salentine, in primis, ma anche del resto delle città marinare d'Italia. 

Fino ad ora, qual è la più grande soddisfazione ottenuta?
Soddisfazioni tante ma non ancora sufficienti, sicuramente riconoscersi come ristorante con un nuovo concept di fruizione del pesce, avere una cucina di livello, senza compromessi.

Molti obiettivi nel futuro: il più importante?

Lanciare e far conoscere maggiormente il Centro di Depurazione a chi si occupa del settore: ristoranti, hotel e ancora Chef, ma anche persone che amano cucinare a casa un bel piatto di spaghetti alla vongole. Da noi i frutti di mare vengono mantenuti il più possibile vivi e vitali grazie al centro di depurazione, senza "stressare" i molluschi con continui trasporti.

L'ingrediente che non può mancare nella cucina del Ristorante Brutti di Mare?

Ovviamente i frutti di mare, l'ostrica specialmente, simbolo di preziosità, qualità e leggerezza. Non solo: la sua anima afrodisiaca è un elemento che non può mancare in un ristorante che fa della passione una delle sue cifre stilistiche.

Brutti di Mare

Piazzale A. Cantore, 3 - 20123 - Milano

  • Facebooklogo2
  • instagram-Logo-PNG-Transparent-Background-download

​© 2011 A Cena con Noi - info@acenaconnoi.it - Webmaster e contenuti: Officinatesti.com